Contact form
Contact me through this form
 
 
 
 
 
 

Scan the QR code to enter the data into your contact list

Facebook Pixel inserted.
Content not visible to other users.
Upload or drag an image
Personal information
 
 
 
 
 
 
 
Links to social networks
 
 
 
 
 
 
Which function should this button trigger?
This option will only be visible to users who are not logged in. Use it to invite your visitors to register.

    Facebook Pixel is a string of code you get through the Facebook help desk (watch the tutorials, receive the Pixel ID and enter it in the field below). Once added in the article or in the info of the channel it allows you to keep track of the views, directly from the dashboard of your Facebook account.

    "fattela sempre con quelli migliori di...
    〽️ Massimo Pisani

    Founder Executive

    〽️ Massimo Pisani

    "fattela sempre con quelli migliori di te" Questo mi ripeteva mio Padre che persi quando ero ragazzino. All'epoca non ne comprendevo il senso, ovvero, ne davo una differente elaborazione. Specie osservando e giudicando Lui, papà, che dopo anni di duro lavoro, con la "buona uscita" acquistò una FIAT UNO STING nuova e a 58 anni ci ha lasciati (io ne avevo 17) e gli dovetti pagare la bara con le 600 mila lire che avevo guadagnato per pagarmi il mio primo motorino PIAGGIO SI antracite. Sicuramente pensavo che "quelli migliori" di me, erano quelli: "con i soldi", chi "andava meglio a scuola", "chi rimorchiava", "chi era un leader"...e così via. Ben presto, crescendo in età, mi accorsi che si sbagliava. "Quelli" mi deludevano e Lui, mio Padre, con loro. Perciò, in senso assoluto, pensai che non tutti i ricchi, i secchioni, gli sciupafemmine erano migliori di me. Perciò quel "DICTAT" di papà non "faceva per me". Ma, ciclicamente, mi risuonava nella mente, tant'è che ne ricercai "il senso". "È mai Possibile che mio Padre mi suggerisca qualcosa di sbagliato?" No! Ovviamente ero io che sbagliavo. Considerata la mia età davo valore a qualcosa di materiale. Ma ero piccino, giovane. Dopo qualche anno mio Padre morì, improvvisamente, non me lo aspettavo. Da quel momento e in seguito ad alcuni eventi verificatisi dopo la sua dipartita, cominciai a vedere tutto da un altro punto di vista. Realizzai che "quelli migliori" di me, erano come me. Ma quando stavo con loro mi sentivo bene. Mi sentivo protetto e al sicuro. Riuscivano a motivarmi e, con il loro esempio, riuscivo ad ottenere ciò che faceva "al caso mio". Mi mostravano la forza della giusta, non cieca, tenacia. Mi dimostravano che se lavoravi duramente, prima o poi il premio arrivava. Mi sbattevano in faccia il loro sorriso nonostante la stanchezza e il duro lavoro svolto. Loro mi hanno insegnato, negli anni, la voglia di apprendere qualsiasi cosa la vita mi presentasse. Spesso erano, apparentemente, cose senza senso. Molto più spesso mi hanno regalato dissensi, ma lo facevano col sorriso e gli occhi lucidi d'amore. Da loro ho imparato la coerenza, il senso del rispetto e la gratitudine uniti alla caparbietà di farcela, da solo, accogliendo i gratuiti patrocini. Ancora oggi "me la faccio" con quelli migliori di me e continuo, come in un deserto, ad "assetarmi" da loro ai quali sono riconoscente. Quelli "migliori di me" sono anche tra di VOI, sei TU, e per ciò ti ringrazio...e ti sarò SEMPRE riconoscente. C'è da dire però che: oggi, alla tenera età di 47 anni, e in piene facoltà mentali (DISCUTIBILI), aggiungo che: ho incontrato, negli anni, persone sagge e meno sagge...(secondo il mio punto di vista patologicamente narcisistico). Il fatto è che è necessario, spesso, aver a che fare anche con i vari gradi di sviluppo o evoluzione di altri "soggetti". Lungi dall'entrare in conflitto con gli animalisti (amo gli animali, patologicamente), devo dire che alcuni arrivano al grado evolutivo di: - capra - mulo - gallina Ma non parlo della loro intelligenza, bensì della loro "anima". Alcuni sono muli dentro e con gli altri, ma la loro intelligenza gli permette di abusare di voi, di me dei nostri cari, dei nostri figli. E questa cosa inizio a non sopportarla, o meglio, mi sono imposto di dare a questi ultimi, 3 possibilità prima di mandarli affanculo definitivamente dalla mia vita, e dai miei cari. A volte, devo ammettere, ho riscontrato lievi segni di evoluzione. In loro e in me grazie a loro. L'importante è evitare di "farsi fottere" tante volte. 3 bastano. Sennò ti trascinano verso un livello inferiore. Beeeeeeeh 🤣, se hai suggerimenti o tecniche faccelo sapere. GRAZIE

    received from:
    This site uses third-party cookies to improve your experience and provide services in line with your preferences. By closing this banner, scrolling this page, or clicking on one of its elements, you consent to the use of cookies.