〽️ Massimo Pisani
〽️ Massimo Pisani

Founder Executive

no posts placeholder
Still no posts

Channel posts will be displayed here once created

POST_TEXT

Read all

donated from:

…Other
10min

[OGNUNO DI NOI HA IL "MESE" SCONVOLGENTE] Il mio è senza alcun dubbio il mese di DICEMBRE. Fino ad una certa età l'ho vissuto con trepidante attesa. E' il mese della nascita di Gesù, lo attendevo da pagàno per scartare i doni di natale, poi arrivava capodanno, la befana... l'atmosfera natalizia mi avvolgeva, mi travolgeva. Anche perchè non si andava a scuola, ci si vedeva con cugini e parenti, ci si alzava MAI dal lettone. Ma ero piccino. Ricordo come fosse ieri il giorno della befana di quando avevo 6 o 7 anni. Mi svegliai la mattina, dormivo in stanza con mia sorella, è frà i 2 letti trovai il regalo della befana: una macchina rossa a pedali, potevo infilarmi dentro e correre. Un dicembre di tanti anni fà, 30 per la precisione avevo 18 anni, papà iniziò a stare male e fù ricoverato. Passai con lui, affianco a lui, gran parte di quel mese che mi transitò al nuovo anno, il giorno di capodanno, orfano di padre. Gli anni passavano, papà oramai un ricordo, specie il giorno di capodanno. Ogni santo capodanno brindo pensando a lui. Per tanti anni il "periodo natalizio" ha assunto, per me, una strana connotazione...spesso mi ammalavo, ogni anno. Finalmente un dicembre di pochi anni fà, 8 per la precisione, ho ricevuto il dono più grande, mio figlio. Inutile appesantirvi gli occhi descrivendovi l'incanto dei natale e degli anni a seguire. Mi son ritrovato, perciò, a sperimentare 2 "forze" uguali e contrarie. La gioia del natale col dono mio più grande, mio figlio, (senza nulla togliere agli altri), vs l'abitudine di quasi 30 anni di "tristezza" nel cuore nello stesso periodo. Lo scorso anno, puntuale, è arrivata la "beffa". La Maestra del tempismo, della celebrazione degli eventi e delle date, mia Mamma, dopo avermi "regalato" 2 suoi interventi chirurgici in altrettante date del giorno del mio compleanno, si è ammalata ed è peggiorata proprio nel mese di.....DICEMBRE. Tant'è che il 30 dicembre sarà 1 anno che son diventato ufficialmente orfano. E' così, continuo a pensare a questo meraviglioso e, al tempo stesso, inquietante mese di DICEMBRE. Il tuo mese SCONVOLGENTE qual'è? (in foto, anno 1988, papà e mamma, mi raggiunsero a napoli dove lavoravo per la "Costa Crociere" come cameriere)

Read all

AMORE quel sentimento tanto pronunciato quanto violentato. La parola più diffusa sulla bocca di tutti ma meno nel "cuore". L'alibi che viene utilizzato per giustificare il male. L'indizio che porta alla perdizione. Datemi questa parola e la trasformerò in sentimento, emozione che si trasformerà in: paura, ossessione, gelosia, odio, rancore. Ama e fa' ciò che vuoi...di te. Ama il segreto del tuo Amore. Ama e dona libertà all'amata. Ama e non chiedere nulla in cambio. M.P.

Read all

Che GELO sia! Parola agli esperti... Sempre a proposito di GELOSIA. E' "normale"? E' un problema? Se SI, per chi è un PROBLEMA? Buona Visione

Read all

CONDIVIDI E GUADAGNA 364 LikeCoin: https://www.cam.tv/ipnosidinamica/blog/stefano-benemeglio-ipnosi-dinamica-in-pratica-impara/PID15E22C

Read all

È sempre motivo di orgoglio citare uno dei massimi esponenti in tema di Ipnosi, e non solo, che mi ha donato la sua Prefazione sul mio ultimo libro Manuale. Psicoterapeuta, Ipnologo, Ricercatore, Scrittore, esperto in Linguaggio del Corpo e dei Gesti. Da anni, collabora con le più prestigiose riviste e trasmissioni televisive italiane in qualità di esperto (una su tutte "Le Iene"). www.linguaggiodelcorpo.it è il suo sito. Per gli approfondimenti: https://www.cam.tv/comunicazionenonverbale

Read all

CONDIVIDI E GUADAGNA https://www.cam.tv/ipnosidinamica/blog/stefano-benemeglio-ipnosi-dinamica-in-pratica-impara/PID15E22C?shun=massimopisani&bshun=massimopisani

Read all

Che Amore e Gelosia non vadano daccordo non lo dico io. Amore è uguale a libertà. Gelosia è uguale a costrizione...col senso del possesso. Quanti di voi hanno sperimentato questo? Il partner che dichiara il suo Amore per voi, tanto che non siete più "padroni" di fare ciò che volete. I Gelosi, utilizzano 2 strumenti (in realtà più di 2): minacce e ricatti. Proprio come si fa' con i propri figli per obbligarli (si pensa x amore) a fare quello che vogliamo. Chi è Geloso e: ricatta, minaccia, vi fa' "terra bruciata attorno" (almeno spera), contatta i vostri contatti, amici, conoscenti, proprio per "marcare" (come fanno gli animali) il territorio. Sui social poi...trovano terreno fertile. Ma vi diranno, e diranno a loro stessi, che lo fanno per Amore, per proteggervi. Che la Gelosia sia un disturbo non lo dico solo io e che la possessività sia la conseguenza è un dato di fatto. Ovvio che chi utilizza questi "strumenti" di minacce, ricatti e controllo, lo fa perché non ha altri mezzi per "incatenarvi" a esso/a. Perché qualora "il geloso" riuscisse a farsi apprezzare per le sue reali doti, non avrebbe bisogno di altri strumenti (o mezzucci) per attrarvi a sé. Ma non lo ammetterà mai a se stesso, perché la gelosia è una "malattia". E come tale va curata. Ma state lontani da chi dimostra di avere le caratteristiche di cui sopra, non tiene a voi e non vi sta dimostrando attenzioni con la sua gelosia, bensì sta' cercando di distruggere l'unica cosa che conta, LA LIBERTÀ.

Read all

"avrei voluto una Donna come mia Madre" È questo che noi maschietti pensiamo? Credo dipenda dalla Mamma che ognuno ha avuto. Ma spesso le femminucce ci ripetono: "mica sono tua madre, se volevi una come tua madre di certo non sono io". (a me è stato spesso ripetuto dalle centinaia, migliaia di partner che ho avuto🤣) Non so voi ma mia madre è stata per me una mamma. E lo è stata fino al giorno prima che morisse. Mia Madre: mi ha coccolato, mi ha attenzionato, mi elogiava, io ero il migliore di tutti, mi faceva fare quello che volevo, mi svegliava col caffè, mi cucinava quello che volevo e tanto altro. Diciamo che mi ha VIZIATO. Sono stato fortunato? No! Me lo meritavo, come lo merita ogni figlio. Ci vedete qualcosa di male? Io NO! Eppure sento dire sempre le stesse cose dalle femminucce ai loro maschietti, nonostante richiedano al maschietto di essere come il loro papà (ma questa è un'altra storia). E magari la soluzione alla "crisi di coppia" è proprio imparare a "trattarsi" come richiesto dall'altro/a. "Tu mi fai anche da mamma ed io ti faccio anche da papà". Perciò Mamme, vi chiedo: "augurereste a vostro figlio di trovare una partner che tratti vostro figlio come voi lo trattate?". P.S.: anche mio figlio è "fortunato" come me...non a caso. Grazie delle eventuali risposte.

Read all

L'assenza di piacere porta l'individuo verso il Masochismo (non solo sessuale). Si è attratti da chi ci fà provare: sofferenze, umiliazioni, maltrattamenti ecc., per una sorta di desiderio di autopunizione e di penitenza. La fatale attrazione e il gusto dell'orrido "fà 90", come la paura. Ed è così che: "se ritengo di non meritare il piacere, ricerco la sofferenza". Ma, purtroppo, sono "salsicce avvelenate", specie per se stessi. Perchè l'inconscio, (che tratto in un mio articolo precedente al link: https://www.cam.tv/massimopisani/blog/ci-stiamo-estinguendo-e-il-conflitto-e-dentro-di-noi/PID14FD95 ), non che sia "cattivo" o "ce l'abbia con noi stessi", ma in assenza di capacità razionali-logiche a ricercare le "cose belle", tira fuori dal cilindro, il passato "sofferto" agganciandoci a ciò che ci farà soffrire. Tanto è forte e duraturo il momento di assenza di piacere (negli anni), tanto andremo a celebrare quel Masochismo, proiettando nel quotidiano l'esigenza a ricercare "attori" e "personaggi" per inscenare la "TRAGEDIA" che vedrà i personaggi, "godere" di quel Sadismo e del Masochismo offerto. La più nota "sindrome di Stoccolma", infatti, che è: "un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di episodi di violenza fisica, verbale o psicologica. Il soggetto affetto dalla sindrome, durante i maltrattamenti subiti, prova un sentimento positivo nei confronti del proprio aggressore che può spingersi fino all'amore e alla totale sottomissione volontaria, instaurando in questo modo una sorta di alleanza e solidarietà tra vittima e carnefice" . Un pò come quando eravamo bambini e la mamma, o papà, ci dicevano di evitare di "toccare la presa della corrente". Quella forma atavica di trasgressione, ci portava a quel pensiero fisso di dover provare quella "scossa", mai provata, poichè vietata da quel genitore. Provata la trasgressione, presa la scossa, ricevuto il "cazziatone" è pur sempre una forma di attenzione, che purtroppo ci è stata negata proprio da quel (o quei) genitore. E ancora oggi si continua a fare (o intercettare) il "bambino cattivo", nutrendosi di Masochismo. Buon divertimento Bambini.

Read all

Altro giro altra corsa, ma che meraviglia! Continua il tour come da programma. ☑️Prenota dal form per le prossime date ☑️Offerta Google Partner: direttamente su eventbrite. ⛔Info in privato. 👉Chi ha già prenotato riceverà le info direttamente sul contatto.

Read all
Top Fan of 〽️ Massimo Pisani
  • Week
  • Month
  • Total
        This site uses third-party cookies to improve your experience and provide services in line with your preferences. By closing this banner, scrolling this page, or clicking on one of its elements, you consent to the use of cookies.